Mai soli - Step 2

Mai soli - Step 2

Progetto di ampliamento del Centro d'ascolto e di Riattivazione
per pazienti affetti da Alzheimer e simili

1° Step raggiunto!

Grazie al tuo contributo, ed al parziale utilizzo di fondi derivanti dalla donazione a nostro favore del 5 x 1000, siamo riusciti a raggiungere con successo un primo grande traguardo; abbiamo parzialmente completato il 1° intervento, che prevedeva l’ampliamento del centro di riabilitazione delle demenze per una superficie di circa 100 metri quadrati.

L’ampliamento è ora parzialmente utilizzabile dai pazienti, che hanno già ripreso a frequentare il centro, ma manca ancora il riscaldamento, il controsoffitto isolante e dobbiamo completare il locale magazzino ed il secondo servizio igienico.

Abbiamo inoltre a disposizione altri 100 metri quadrati da riqualificare, per cui continuiamo a chiedere il tuo contributo e quello di tutti coloro che hanno sposato la nostra causa, perché è solo con l’aiuto di tutti che possiamo realizzare interamente quanto previsto, e donare ai futuri ospiti del centro un luogo sempre più accogliente e più utile alla loro migliore riabilitazione.

_____________________________________________________

L’Associazione di Volontariato Alzheimer Sassari, grazie a piccole donazioni dei suoi sostenitori, ha aperto, nel 2004, il primo Centro d'Ascolto e di Riattivazione in Sardegna, che è rapidamente diventato punto di riferimento sia per i familiari dei malati, sia per le figure professionali che si occupano della malattia. Fornisce informazioni, aiuto psicologico, consulenza legale, previdenziale, sociale; Indirizza gli utenti verso i servizi territoriali più adeguati.

Presso il Centro è stato aperto, nel 2013, un laboratorio di “riattivazione” per l’ammalato di Alzheimer o di disturbi cognitivi in cui si svolgono attività occupazionali, danza terapia e musico terapia con un team di specialisti guidati dalla Neurologa D.ssa Angelica Lamberti e la collaborazione di volontari formati.

Il gruppo di lavoro favorisce la socializzazione dei malati, dei familiari o dei loro caregivers. In tal modo si attenuano la solitudine e l’isolamento in cui si trovano e si consente, soprattutto ai familiari, qualche pausa di libertà nelle loro giornate. Inoltre, il laboratorio di “riattivazione” è volto a stimolare la motivazione e gli interessi dell’Ospite e a ridare spazio di progettualità ed emotività, per riconquistare fiducia e buon umore, depotenziare l’ansia, ritardare il decadimento e migliorare la qualità della vita.

Attualmente il Centro è frequentato da circa venti ospiti e, di conseguenza, gli spazi in uso non sono più sufficienti. L’obiettivo di questo progetto è quello di ampliare la struttura recuperando i locali dati in locazione dall'Ente proprietario. In tal modo si avrà la possibilità di operare in ambienti più confortevoli e adeguati alle necessità degli ospiti e dei loro familiari, consentendo agli operatori un miglior rapporto e un ambiente più favorevole al lavoro.

Roma non è stata fatta in un giorno, lo sappiamo bene.
Per questo abbiamo scelto di fare piccoli passi. Li trovi descritti qui sotto.

Non lasciarli soli, partecipa anche tu!

Dettaglio costi

Files

Planimetria (443.96 KB)

Planimetria con evidenziata in grigio scuro l'area già attiva del centro

Galleria

 
€6.010
raccolti di €12.000
51
Giorni rimasti
50%
Finanziato
Tipo: OBIETTIVO FISSO
Questo progetto ricevera' il finanziamento solo se saranno raggiunti €12.000 entro il 12 Aprile 2018.

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28

Contattaci

logo_fondazione.png
logo_civica.png
logo_eclent.png
eloe-logo-orizzontale-01.png