Ripensare l’Ex Genio militare come centro di attività innovative per Ploaghe

L’area dei capannoni dell’Ex Genio Militare

L’area dei capannoni “Ex Genio Militare” si trova nei pressi della stazione ferroviaria ed è costituita da un rettangolo di dimensione pari a circa 88×62 metri per un totale di circa 5500 mq. Il complesso edilizio è costituito da due grandi capannoni, identici fra loro, di dimensione pari a circa 50×15 metri con altezza interna superiore a 6 metri. E’ inoltre presente un ulteriore edificio realizzato su due livelli di circa 75 mq ciascuno e un tempo adibito a alloggio. L’area è recintata con delle pareti realizzate in pietra a vista, la stessa tipologia con cui sono realizzate le pareti degli edifici.

Cosa proponiamo

L’amministrazione comunale di Ploaghe intende partecipare al bando regionale: “Programmi Integrati per il riordino urbano Legge Regionale 23 aprile 2015, n. 8 – articolo 40” con scadenza il prossimo 15 marzo.

Chiediamo a tutti i cittadini di fornire il proprio contributo di idee riguardo la funzione da assegnare all’area indicata. L’appello resterà aperto fino al giorno 9 marzo 2018.

La proposta dovrà, per quanto possibile, tenere conto di quanto indicato nel bando “Programmi integrati di riqualificazione urbanistica di aree a valenza ambientale caratterizzate dalla presenza di elementi infrastrutturali e insediativi”

Gli obiettivi della proposta che vi chiediamo di formulare

La proposta che l’amministrazione pensa di costruire deve dimostrare, attraverso un progetto compiuto, partecipato e integrato, di poter conseguire le seguenti finalità:

  • – valorizzare gli attrattori paesaggistici e il patrimonio storico-culturale del territorio e supportare lo sviluppo del turismo naturalistico e culturale;
  • – favorire lo sviluppo locale e il rafforzamento dei fattori produttivi locali, anche in connessione con reti di fruizione ambientale e culturale e di valorizzazione turistica.

In particolare la proposta sarà valutata secondo i seguenti criteri:

  • – qualità della proposta e livello di approfondimento;
  • – significatività del contributo del cofinanziamento e integrazione tra interventi pubblici e privati; – significatività del processo partecipativo;
  • – completamento e/o integrazione con altri interventi in corso di realizzazione; – coerenza con i valori del territorio;
  • – rilevanza dell’impatto dell’intervento sul territorio in termini ambientali, paesaggistici, urbanistici;
  • – significatività degli immobili e/o complessi immobiliari da riqualificare;
  • – integrazione tra gli elementi infrastrutturali e insediativi con il contesto ambientale in cui sono inseriti;
  • – rilevanza dell’impatto dell’intervento sul territorio in termini sociali e produttivi (miglioramento dell’occupazione diretta e/o indiretta, dei flussi esterni, etc.);
  • – connessione con reti di fruizione ambientale e culturale e di valorizzazione turistica già esistenti o in corso di costituzione.

Partecipare, offrire il proprio contributo di idee è importante, aspettiamo le vostre proposte!

Grazie per la partecipazione.

L’amministrazione comunale di Ploaghe

 


Gerarchia di questa discussione

 In Beni comuni

Cosa pensi di questa discussione?

  •  (2)
  •  (2)

12
Formula un commento

Per favore effettua Login per commentare
6 threads (Gerarchia) dei commenti
6 Risposte ai thread
0 Followers
 
I commenti più recenti
I commenti più caldi
11 Autori dei commenti
Stefano SotgiuGiangavinoLorenzoGavino TeddeNicolo Autori di commenti recenti
  Iscriviti  
più recenti prima più vecchi prima più votati
Notificami
Antonio Pilo
Membro
Antonio Pilo

L’area, gli edifici ed il contesto circostante ( vintage) sono ideali per organizzare la prossima Leopolda. Mi immagino già che alla stazione con la banda musicale, il commissario ed il sagrestano ( citando Faber ) arriverà una elegante Maria Elena Boschi per tagliare il nastro.

Per l’arrivo di Davide Serra, ormai rientrato dalla City, la pista potrebbe fungere da eliporto.

Per il resto il coworking mi piace. E mi piace anche l’idea di museo etnografico moderno. Note anche le famose aree industriale recuperate in Germania. L’area potrebbe insomma issere incubatore di imprese. Archeologia industriale. Tutto ciò può coesistere.

Antonio Pilo

Antonella Pais
Membro
Antonella Pais

Ciao a tutti. Io ritengo che, vista la vicinanza con la pista di atletica, si potrebbe allestire uno spazio che permetta l’attività sportiva al coperto.

Carlo Dettori
Membro
Carlo Dettori

La mia proposta sarebbe quella di riabilitazione del capannone lato strada rifornitore,con tetto nuovo provisto di pannelli fotovoltaici,ristrutturazioni interne a norma con bagni,acqua,impianto elettrico,uscite di sicurezza, è usare la struttura come laboratorio giovanile anche per la costruzione dei Carri di Carnevale per tenere alta la stessa tradizione, ma allo stesso tempo utilizzare la stessa struttura come sala ricevimenti,balli in occasione di manifestazioni,compleanni,ricevimenti ecc..visto che in paese cmq manca una sala GRANDE per queste occasioni..ovviamente è una idea la MIA..

Marco Pilo
Membro
Marco Pilo

sono d’accordo con Carlo Dettori, creare una sala da ballo principalmente per le giornate del Carnevale Ploaghese, così si collauda una volta e non ci si pensa più, e poi si potrebbe utilizzare per tanti altri eventi anche invernali, e poi creare spazi più contenuti per utilizzarli, sempre come suggerisce Carlo Dettori, per compleanni e ricevimenti vari (vedi la sala di Saccargia). Per quanto riguarda l’edificio a due livelli, in qualità di Presidente del Comitato di S.Antonio Abate, mi candido affinchè il piano terra possa diventare la nostra sede.

Nicolo
Membro
Nicolo

Io sono d’accordo con la proposta di Carlo Dettori e Antonio Pilo, però l’impostazione del bando regionale è impostato su differenti attività legate all’artigianato locale e quindi l’utilizzo risulta già predestinato alle citate attività.

Gavino Tedde
Membro
Gavino Tedde

Io sono d’accordo con l’ex presidente Carlo Dettori per creare una sala da ballo per varie possibilità di utilizzo e per la costruzione dei carri di carnevale

Lorenzo
Membro
Lorenzo

Anche io sono d’accordo con la proposta di Carlo Dettori, il Carnevale fa parte della cultura Ploaghese e i capannoni ne sono una parte fondamentale visto che ci permettono di costruire i Carri allegorici! Inoltre creare una sala ricevimenti si potrebbe rivelare utile non solo per il Carnevale ma anche a tante altre iniziative!

Giangavino
Membro
Giangavino

Ciao a tutte e tutti. Dal mio punto di vista, sarebbe bello poter vedere una trasformazione dei capannoni dell’ex genio civile in aree produttive e formative legate all’artigianato locale e creativo, oltre che in luoghi per l’accoglienza e turismo a basso costo. L’area si trova in una zona strategica: da una parte troviamo la “zona industriale” del paese, dall’altra abbiamo la stazione dei treni – oltre alle strade di collegamento principali per Olbia, Sassari, Alghero, Porto Torres e Cagliari. Ritengo che i nostri territori debbano essere capaci di generare nuova occupazione per evitare fenomeni di spopolamento e abbandono, rilanciando la… Read more »

Stefano Sotgiu
Membro
Stefano Sotgiu

Buonasera a tutti e tutte.

Per EuPuru! modererò questa discussione. Vedo tante visite ed invito tutti a scrivere le proprie proposte per l’uso dell’area dell’ex Genio Militare.

Contribuiamo tutti e tutte, è importante e nello spirito di questa piattaforma. Vi aspettiamo! 🙂

Stefano Sotgiu

Stefano Sotgiu
Membro
Stefano Sotgiu

Buonasera,

intanto grazie per le idee ed i commenti che sono arrivati finora, tutti interessanti ed utili per costruire il progetto.

Vi ricordo che attraverso EuBook possiamo avanzare le nostre proposte e commentarle per aggiungere ad esse argomenti pro e contro, che possono a loro volta diventare nuove proposte.

Allego al commento il bando della Regione Sardegna per chi volesse un maggior approfondimento.

Buona discussione!

S.

In questo sito web utilizziamo strumenti nostri o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy